Aiuto rapido

La Knowledgebase (KB) è una raccolta strutturata di informazioni (articoli) e di risposte alle domande più frequenti (FAQ). Consente la consultazione di una serie di informazioni relative ad una categoria o ad una sotto-categoria di proprio interesse.



 Consigli per recuperare i dati

Soluzione

Consigli utili:

La perdita di dati è sempre un evento traumatico.  Cercate, comunque,  di evitare il panico, pensate sempre che i dati sono con tutta probabilità ancora presenti sulla superfice del disco. Evitate le decisioni frettolose, e analizzate la situazione con la massima calma.

 

Avvertenze Importanti :

Abbiamo oramai da tempo constatato che spesso purtroppo sono proprio le azioni inappropriate ad arrecare danni supplementari ed importanti al supporto, a volte addirittura rendendo i dati non più recuperabili. Se i vostri dati sono importanti, vi consigliamo di leggere attentamente le nostre avvertenze.

Hard disk guasto:

  • Evitare qualsiasi avvio del disco guasto, specialmente in caso di rumori sospetti. Se un disco non è più visibile dal BIOS del computer, è inutile tentare con le ripetute accensioni sperando di risolvere il problema in questo modo. Ricordatevi che il guasto si AGGRAVA ad ogni accensione del supporto non piu’ funzionante .
  • Se il sistema inizia a leggere il disco ma poi si ferma con segnalazione di errori o con la classica schermata blu , la migliore soluzione è di spegnere il Computer.  Il vostro disco probabilmente ha un zona danneggiata (bad sectors). Forzando il disco non si otterrà un recupero delle informazioni, ma bensi’ l’effetto opposto, la zona incriminata si estenderà maggiormente danneggiando inevitabilmente le testine e i dati sottostanti.
  • Una cancellazione accidentale, formattazione del disco o scomparsa improvvisa dei dati richiede un immediata sospensione dell’uso del computer. Ogni operazione di scrittura, sovrascrive le locazioni viste “libere” dove invece ancora si trovano i dati “cancellati”. Anche l’uso di  strumenti come  Scandisk o Defrag, in condizioni di presenza di problemi possono soltanto peggiorare la situazione.
  • Evitate di affidare il lavoro di recupero di dati a semplici centri di assistenza o di provare in prima persona  con mezzi e metodi amatoriali !  Abbiamo potuto vedere dischi smontati o congelati in freezer (!!) , ovviamente purtroppo senza esiti positivi, anzi! Affidateci il lavoro, un errore può costare la definitiva perdita di dati.
  • Soprattutto non provare mai ad aprire l’hard disk!  L’aria che respiriamo è fatale per l’ interno degli hard disk, a causa delle micro particelle di polvere contenute in sospensione. Le testine, durate la lettura dei dati, sorvolano la superfice del disco ad una distanza talmente piccola, che le micro impurità causano dei micrograffi  con la conseguente perdita di dati. Inoltre, un disco GIA’ aperto deve essere sottoposto ad una lavorazioni e supplementare di pulizia che è sempre a pagamento (circa 110 euro). Il nostro Laboratorio usa una camera bianca  classe 100,  dove il disco potrà essere aperto senza pericoli e senza mettere a rischio i dati.

NAS e RAID guasti:

Un sistema RAID (NAS) usa più dischi per ottenere una maggiore protezione dei dati. Quando si guasta un sistema RAID, si tratta di solitamente di un danneggiamento di più dischi.

·         Spegnete il server RAID o NAS !

·         Non tentate mai di estrarre e inserire un disco di un server RAID o NAS a caldo, cioe’ quando ancora in funzione , se il sistema è guasto. Queste operazioni sono sicure solo se il sistema è correttamente funzionante, quando invece un disco è stato espulso dalla scheda di controllo come guasto non deve essere forzato on-line in nessun modo, pena la perdita dei dati ,  o la creazione di risultati imprevedibili.

·         non cercate mai di scambiare le posizioni dei dischi, ogni disco deve restare esattamente nel posto dove si trova mentre il sistema e’ in funzione. Se decidete di inviarci i dischi per il recupero di dati, spegnete il sistema e NUMERATE CHIARAMENTE  I  DISCHI  (con scritte od etichette)  nell’ ordine di posizionamento originale PRIMA di estrali dal loro alloggiamento.

·         Non cercate di spostare i dischi da una unità al altra, anche se le due unità sono appartenete identiche !

·         Se il sistema si è fermato, di sicuro un motivo c’é, il rebuild o la ricostruzione del RAID non vanno mai effettuati quando è presente un disco non affidabile all’  interno del sistema.

·         Il sistema RAID (NAS) é un insieme di dischi estremamente preciso, un disallineamento di dati porterà alla parziale o addirittura alla totale perdita di dati.   Evitate di recare danni al sistema con azioni inopportune.

 

 

NON ESITATE a contattarci !

 

0455 11 7307

 
È stato d'aiuto questo articolo? / no

Dettagli articolo

Codice articolo: 2

Categoria: Recupero Dati

Data di inserimento: 12-01-2014 17:45:18

Visualizzazioni : 356

Valutazione (Voti): Articolo valutato 5.0/5.0 (2)